CAPSICUM ANNUUM – PEPERONE

Con questo articolo inauguro una nuova rubrica nella quale il talento di una giovane fotografa calabrese, Marta Ranieri (clicca qui per visitare il suo profilo), si sposa con la bellezza dei prodotti che offre la terra. Colori e forme cristallizzati dallo sguardo di Marta saranno accompagnati da una mia breve narrazione sulla storia dell’ortaggio o del frutto scelto, sulla sua provenienza, su alcune curiosità a esso legate e, quando possibile, sull’etimologia del nome.

Il peperone appartiene alla famiglia delle Solanaceae ed è una pianta originaria delle zone tropicali dell’America Meridionale. In Europa è arrivata dopo la scoperta dell’America e oramai è coltivata in tutto il mondo.

Il nome peperone deriva dal latino piper (=pepe) con la desinenza -ONE tipica degli accrescitivi.

Sembra che Leonardo Da Vinci li usasse essiccati e pestati per le tinte dei suoi affreschi.

I peperoni vengono piantati in primavera inoltrata e raccolti durante il corso dell’estate.

Possono essere consumati in tantissimi modi, sia crudi sia cotti, oppure essiccati. io vi propongo questa ricetta (clicca qui per scoprirla) molto golosa ma, per una volta, poco dietetica! Possono essere distinti in base alla forma (quadrata, allungata o schiacciata) oppure in base alla piccantezza (dolci o piccanti).

I peperoni sono ricchi di acqua, potassio, calcio e fosforo. Hanno un alto contenuto di vitamina C che però, essendo termolabile, viene persa con la cottura. Se non privati della buccia, la quale contiene molta cellulosa, e mangiati di sera possono causare incubi!

APERIBYO A RENDE

Il 21 giugno, da Byorea a Rende (Cs), sarò fra gli ospiti di un grande evento giunto alla terza edizione: l’Aperibyo. Dalle 19:00, accompagnati dalla musica del GIO Filice Duo e dal buon vino della Senatore Vini, potrete degustare golosissimi prodotti e straordianrie ricette biologiche, vegane e gluten free.

Da Byorea, negozio specializzato nei prodotti bio e senza glutine, oltre al mio show cooking, nel corso del quale preparerò anche degli spaghetti raw (quindi senza farine, glutine e… cottura!), ci saranno Enzo Marascio, il fondatore del Muscolo di Grano e i prodotti di Dolce Sofì, rigorosamente senza glutine.

Potete prenotare il vostro tavolo con un messaggio su Whatsapp al 3899012109.

Chi mi segue da tempo sa già quanto mi piaccia collaborare con le donne e Anna Teresa, una delle socie di Byorea, sta dimostrando che è possibile, anche se complesso e non facile, essere giovani impreditrici in Calabria. Laureata in farmacia, con grande dedizione e caparbietà si dedica alla sua attività. Quindi non vi resta che prenotare il vostro tavolo e venire all’Aperibyo! Una strepitosa serata ci attende!



IL MIO SHOW COOKING NEL PRIMO BORGO VEG D’ITALIA!

Con Vegando in…, dopo aver tenuto show cooking e workshop in Sicilia, Calabria e Basilicata, volerò al Nord, precisamente nel Friuli Venezia Giulia, in un luogo strepitoso del quale si è molto parlato qualche settimana fa: il primo borgo vegan d’Italia!

È stato inaugurato a Soleschiano di Manzano grazie all’iniziativa di Isabella e Tiziana Pers, due artiste che con il loro progetto RAVE East Village Artist Residency affrontano l’importanza della vita in ogni sua forma. RAVE evidenzia il ruolo dell’arte contemporanea nei confronti dell’alterità animale e la necessità di ripensarsi in una prospettiva biocentrica e antispecista.

RAVE

Dall’8 al 16 giugno, fra Rosazzo e Soleschiano di Manzano, in provincia di Udine, grazie alla collaborazione fra RAVE East Village Artist Residency e VIGNE MUSEUM, prenderà vita L’ETÀ DEL RIMEDIO, una serie di incontri, dibattiti e mostre, a cura di Isabella e Tiziana Pers (fondatrici di RAVE),  Elda Felluga, (Presidente di Vigne Museum Associazione Culturale) e Giovanna Felluga (direttore artistico Vigne Museum).

Il Vigne Museum è una struttura artistico-architettonica, un museo ideale dedicato alla vite e al paesaggio collocato tra i vigneti storici di Rosazzo, nel cuore dei Colli Orientali del Friuli, realizzata da Yona Friedman con Jean-Baptiste Decavèle per i 100 anni di Livio Felluga, patriarca della viticultura friulana.


Le due realtà artistiche, VIGNE MUSEUM Associazione Culturale e RAVE East Village Artist Residency sono unite da una visione simile e complementare, attraverso l’arte contemporanea e la cultura, indagano le emergenze del nostro tempo, dalla situazione ambientale al rapporto tra le specie, immaginando il biocentrismo come attitudine culturale, sociale ed economica.

Nel corso de L’età del Rimedio si alterneranno esponenti del mondo dell’arte, della scienza e della filosofia per raccontare, in base alle proprie ricerche ed esperienze, come i rispettivi settori di competenza stiano evolvendo conseguentemente all’evoluzione del nostro pianeta.
Il tema centrale sarà il cambiamento climatico.

Vediamo un po’ cosa accadrà in quei giorni…

L’8 giugno alle ore 16.30, la manifestazione inizierà all’interno del Vigne Museum con l’inaugurazione di Architecture of intelligence, progetto RAVE di Giuseppe Stampone con la partecipazione di Dom Mimi, diventando così il luogo simbolico di collegamento dell’intera iniziativa.
L’incontro con l’architettura di Yona Friedman ha ispirato un progetto inedito di Giuseppe Stampone, visitabile fino a domenica 16 giugno.
 
Dalle ore 17 alle ore 20 sarà aperta al pubblico la mostra diffusa Animâi Libars, una retrospettiva che presenta alcune delle opere realizzate dal 2011 dagli artisti in residenza, fra cui: Regina José Galindo, Igor Grubić, Ivan Moudov,  Adrian Paci,  Diego Perrone e Nada Prlja.
 
La tavola rotonda dal titolo Immaginari oltre la specie, a cura di RAVE East Villa Artists Residency, sarà il primo momento divulgativo e d’incontro con il pubblico da parte dei tanti ospiti della manifestazione. Alle ore 18, sempre a RAVE, Isabella Pers (artista e co-fondatrice RAVE) introdurrà: Leonardo Caffo (filosofo), Daniele Capra (critico d’arte e curatore), Gino Colla (collezionista, fondatore OnArt), Federica La Paglia (critica d’arte e curatrice), Marinella Paderni (critica d’arte e curatrice), Giuseppe Stampone (artista), Domenico Stinellis (fotografo), Antonello Tolve (teorico e critico d’arte), Marianna Tonelli (studentessa, FridaysForFuture).
 
Il fine settimana successivo, a partire da sabato 15 alle ore 11, i riflettori si sposteranno nuovamente sul Vigne Museum con l’incontro pubblico, a cura dell’omonima Associazione Culturale, parte del ciclo Paesaggi Futuri al Vigne Museum, dal titolo Rivoluzione Pianeta, ospitato in Abbazia di Rosazzo a pochi passi dalla struttura di Yona Friedman realizzata con Jean Baptiste Decavèle. Moderati da Patrizia Catalano (giornalista e curatrice) interverranno Giovanni Delù (giardiniere d’arte e orticoltore del Giardino di Versailles), Pietro Gaglianò (critico d’arte e curatore), Stefano Mancuso (neurobiologo vegetale), Daniele Puppi (artista), Marisa Sestito (vice presidente Giant Trees Foundation) e Giuseppe Stampone (artista).

La rassegna terminerà in modo conviviale e festoso, domenica 16 giugno alle ore 11.30, con il mio Vegan Show Cooking, nel Borgo di Soleschiano, un omaggio a RAVE e alla sua forte identità legata alla questione animale. Seguirà degustazione Birra Agricola Lippo.
 
La manifestazione gode del patrocinio della Fondazione No Man’s Land di cui Yona Friedman è Presidente Onorario.
Il Vigne Museum e le sue attività sono supportate dall’Azienda Livio Felluga in qualità di main sponsor.
RAVE è realizzato con il supporto della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, in collaborazione con All/Università degli Studi di Udine, L’Officina, Trieste Contemporanea, Gallinae in Fabula, Musiz Foundation mentre Vulcano è Main Partner.
Molte le realtà attive sul territorio che hanno aderito come sponsor tecnici aiutando a consolidare il rapporto con il tessuto economico ed istituzionale locale ad un coinvolgimento attivo della popolazione: Biolab Vegetarian & Vegan Organic Food, Agriturismo Vegetariano Al Rôl ai Conti di Maniago da Anna e B&B e Birra Agricola Lippo.

PER IL PROGRAMMA CLICCATE QUI


www.vignemuseum.com

www.raveresidency.com
info:
ATEMPORARYSTUDIO
SAMANTHA PUNIS
s.punis@atemporarystudio.com
0039 339 5323693
 
 
 
 
 
 

IN TELEVISIONE!

Essere ospite nella trasmissione di Anna Aloi, famosa conduttrice della tv calabrese, è sempre un’esperienza divertente, formativa e… golosissima! “A casa tua”, giunta ormai alla nona edizione, è una trasmissione televisiva dedicata al mondo dell’enogastronomia calabrese, italiana e internazionale. La sua ideatrice e conduttrice è molto attenta ai prodotti di prima qualità, agli ingredienti nutraceutici e al benessere. Per questo è sempre entusiasta di aprire le porte della sua cucina a Vegando in…!

Nella prima puntata, andata in onda lunedì 27 maggio, abbiamo sperimentato delle gustosissime e supeproteiche polpette a base di lenticchie e fagiolini.

Cliccando qui potete vedere la puntata e clicca qui per scoprire la ricetta.

Polpette di lenticchie e fagiolini

Nella puntata andata in onda oggi ho realizzato la mia semplice (solo quattro ingredienti!) ma golosissima crema cioccolatosa e una ricruda di semi di girasole aromatizzata ai capperi.

Crema cioccolatosa
Ricruda di semi di girasole

Clicca qui per vedere la puntata e clicca qui per leggere la ricetta della ricruda di semi di girasole.

LA NUTRACEUTICA DEL FOOD

Si parte con un nuovo progetto in un luogo meraviglioso della Calabria: la VILLA. Centro di ricerca enogastronomica e culturale, dove grande è l’attenzione al benessere. Da questo presupposto, in tale bellissimo centro terrò un corso dedicato alla nutraceutica del cibo. Il termine nutraceutica, neologismo coniato Dottore Stephen DeFelice nel 1989, è una sincrasi fra la parola ‘nutrizione’ e la parola ‘farmaceutica’. La nutraceutica è la disciplina che studia le proprietà terapeutiche dei cibi. Per saperne di più visitate il portale della nutraceutica e del functional food: www.nutrace.it

Per saperne di più sulle meravigliose bacche di Goji Italiano clicca qui.

SHOW COOKING DA MONDO BIO

Sabato 22 giugno, dalle 18:00 in poi, vi aspetto da Mondo Bio (Via Santa Caterina 60/62, Reggio Calabria) con un nuovo show cooking ricco di ricette fresche, sane, biologiche e vegan.

Parleremo di come sostituire la carne, di formaggi vegetali, capiremo come autoprodurre il latte dalla frutta secca e assaggeremo tante prelibatezze!

Ecco il menù delle ricette che preparerò:
– Succo di benvenuto
– Formaggio di anacardi
– Cous cous con verdure al profumodi zenzero
– Seitan s-tonnato
– Latte di mandorle
– Biscotti con okara di mandorle

Un menù fresco, primaverile, con tante ricette inedite. Mi vedrete alle prese con seitan, anacardi, farine alternative e poi… degusterete ciò che ho preparato sotto ai vostri occhi! Inoltre saranno presenti i fantastici prodotti del Goji Italiano!

Lucia, la proprietaria di Mondo Bio, è una giovane donna intraprendente che da una necessità ha realizzato la propria attività lavorativa: sua sorella è intollerante al lattosio e, così, ha deciso di aprire un negozio dove poter trovare tutti i prodotti necessari per un’alimentazione lactose free.

Io e Lucia vi aspettiamo sabato 18 per una serata gustosa e ricca di perle di veg-gastronomia! Non mancate, l’ingresso è libero!

ACCOGLIENZA, CAJ MALI E BISCOTTI CON FARINE DI GRANI ANTICHI SICILIANI

Io e Jonida Xherri

Sabato 27 aprile, con Vegando in… non sarò in una scuola di cucina e nemmeno in un negozio bio bensì in uno spazio unico e magico, che mi ha incantata: MIRËSERDHËT, su corso Umberto I a Modica, nella mia amata Sicilia.

“MIRËSERDHËT” è una parola albanese e significa “BENVENUTI“. Si tratta del progetto di Jonida Xherri, una mia amica artista che sta trasformando il tempo dell’attesa per la cittadinanza in tempo di accoglienza.

Per poter richiedere la cittadinanza, ogni persona deve risiedere in Italia continuativamente per 10 anni. Tale richiesta, dopo altri anni, può venire anche rifiutata. Jonida, dopo 10 anni trascorsi sulla Penisola, ha fatto richiesta di cittadinanza e, mentre aspetta la risposta, ha deciso, con un’auto-residenza di artista della durata di 10 mesi (da aprile 2019 a gennaio 2020), di riempire questa attesa con l’accoglienza. In questo spazio, ricco delle sue opere, ogni giorno incontra persone, crea legami e offre prodotti tipici albanesi.

Un tempo e un luogo di scambio, di incontri, di creazione di valore dove sabato avrò il piacere di portare i dolci di Vegando in… da offrire insieme al çaj mali (il tè albanese) e il caffè turco che preparerà Jonida. Avrete il piacere di gustare la mia torta ai limoni di sicilia e i biscottini realizzati con farina di grani antichi siciliani e gocce di cioccolato di Modica.

Vi aspettiamo sabato dalle 17:00 su Corso Umberto I a Modica, accanto alla Società Operaia.

TROPEA, WORKSHOP DI PASTICCERIA VEGAN

Nella splendida Tropea, dopo lo show cooking sull’autoproduzione dei formaggi vegetali, arriva il workshop di pasticceria vegana.


La location sarà sempre lo studio InEquilibrio della Dottoressa Maria Elisabetta Aloise (Viale Tondo 165, Tropea). Qui regnano energia positiva e senso di rilassamento e, grazie alle competenze della Dottoressa Aloise, si può ritrovare il proprio equilibrio.

Le persone che parteciperanno avranno l’occasione di imparare come sostituire il burro e le uova, sperimenteranno ingredienti nuovi, conosceranno le alternative allo zucchero raffinato e le diverse bevande vegetali. Insegnerò anche come autoprodurre il latte di nocciole e realizzare una ricetta con l’okara, lo scarto del latte!
Ovviamente tutte le ricette realizzate sono perfette anche per coloro i quali hanno problemi di intolleranze a uova e lattosio.

Ecco il programma:
– introduzione al mondo dei dolci vegani
– levsostituzioni: le uova
– le sostituzioni: il burro
– i tipi di latte veg
– i dolcificanti
– introduzione alle farine

Le ricette che realizzeremo:
– Pan di Spagna
– Crema Pasticcera
– Pasta frolla 
– Pancake 
– Latte di Nocciole
– Veghella 

Io e la Dottoressa Maria Elisabetta Aloise

Per qualsiasi informazione e per prenotare potete chiamare il 3883644020. Vi aspettiamo, per un pomeriggio all’insegna della dolcezza!

Vegando in… Basilicata!

Dalla Sicilia alla Basilicata, passando giusto per pochi giorni dalla Calabria. Giovedì 21 tornerò in uno dei locali più incntevoli e bio in cui sia mai stata: Backcoffe. Un business bar che offre prodotti di qualità rispettando tutti i criteri che dovrebbero essere imprescindibili: biologico, km 0 e stagionalità. Ma non si tratta di un semplice bar! Backcoffe è anche un luogo dove poter studiare e lavorare grazie alle moderne postazioni di coworking. Un perfetto connubio fra alimentazione sana (e golosa!), tecnologia e business. Poi, il colore dominante è il Verde-Vegando quindi…

Giovedì il mio show cooking sarà dedicato alla pasticceria vegana. Preparerò tanti dolci golosi senza usare latte, burro e uova!
Ecco il programma:

  • introduzione al mondo dei dolci veg
  • le sostituzioni: le uova
  • le sostituzioni: il burro
  • i tipi di latte veg
  • i dolcificanti
  • introduzione alle farine

Le ricette che realizzeremo:

  • Pan di Spagna
  • Crema Pasticcera
  • Latte di Nocciole
  • Biscotti alle nocciole
  • Tiramisù
  • Muffin al cocco

Vi aspetto per un pomeriggio all’insegna della dolcezza.

Venerdì… che gusto!

Venerdì 15 marzo, secondo appuntamento in collaborazione con l’enoteca e cioccolateria Sotto San Pietro nella spettacolare cornice del Convento del Carmine, in Piazza Matteotti a Modica.

Enoteca-cioccolateria Sotto San Pietro

Io sono felice di tornare con i miei show cooking nella mia amata Modica! Città ricca di arte, cultura e… cioccolato! Il famosissimo cioccolato di modicano, friabile e granuloso, che recentemente ha ottenuto il riconoscimento igp (divenendo, così, il primo cioccolato a essere tutelato dall’Europa). E il cioccolato di Modica sarà proprio alla base di una delle tante ricette che realizzerò nel corso: una prelibata e golosa crema.

Degustazione del Cioccolato di Modica all’enoteca-cioccolateria Sotto San Pietro

Ma sono anche altri i prodotti tipici che caratterizzeranno la cena. D’altronde uno degli obiettivi di Vegando in… è proprio quello di valorizzare i prodotti tipici della regione in cui mi trovo. Quindi largo spazio agli agrumi per il risotto, ai pomodorini secchi e al broccolo viola per i muffin salati, ai ceci (sui quali vi racconterò un particolare aneddoto storico che ebbe come teatro proprio Modica) che userò per preparare l’hummus.

Per accompagnare le pietanze ci penserà, ovviamente, l’esperto Giorgio Solarino. Per la serata ha scelto i vini ragusani della giovane azienda Vinanti e le grappe della Distilleria Bocchino. I nostri palati saranno allietati dai vini Lieto Chardonnay e Rosso di Dama, e dalla Grappa di Barolo elevato in barrique. Ma sarà Giorgio, nel corso dell’evento, a illustrarvi tutte le caratteristiche delle bottiglie scelte e spiegarvi come degustarle nel migliore dei modi.

Annagioia e Giorgio Solarino

Per una serata incantevole all’insegna dell’enogastronomia di qualità non vi resta, quindi, che prenotare al 3346124105.