ACCOGLIENZA, CAJ MALI E BISCOTTI CON FARINE DI GRANI ANTICHI SICILIANI

Io e Jonida Xherri

Sabato 27 aprile, con Vegando in… non sarò in una scuola di cucina e nemmeno in un negozio bio bensì in uno spazio unico e magico, che mi ha incantata: MIRËSERDHËT, su corso Umberto I a Modica, nella mia amata Sicilia.

“MIRËSERDHËT” è una parola albanese e significa “BENVENUTI“. Si tratta del progetto di Jonida Xherri, una mia amica artista che sta trasformando il tempo dell’attesa per la cittadinanza in tempo di accoglienza.

Per poter richiedere la cittadinanza, ogni persona deve risiedere in Italia continuativamente per 10 anni. Tale richiesta, dopo altri anni, può venire anche rifiutata. Jonida, dopo 10 anni trascorsi sulla Penisola, ha fatto richiesta di cittadinanza e, mentre aspetta la risposta, ha deciso, con un’auto-residenza di artista della durata di 10 mesi (da aprile 2019 a gennaio 2020), di riempire questa attesa con l’accoglienza. In questo spazio, ricco delle sue opere, ogni giorno incontra persone, crea legami e offre prodotti tipici albanesi.

Un tempo e un luogo di scambio, di incontri, di creazione di valore dove sabato avrò il piacere di portare i dolci di Vegando in… da offrire insieme al çaj mali (il tè albanese) e il caffè turco che preparerà Jonida. Avrete il piacere di gustare la mia torta ai limoni di sicilia e i biscottini realizzati con farina di grani antichi siciliani e gocce di cioccolato di Modica.

Vi aspettiamo sabato dalle 17:00 su Corso Umberto I a Modica, accanto alla Società Operaia.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento